In breve

13/07/2017

Festa della donna a Zimone


13/07/2017

Benedizione del nuovo Gagliardetto del Gruppo di Cossila San Grato


13/07/2017

I 104 anni di Silvio


09/07/2017

Gli alpini del gruppo di Biella Piazzo si sono recati a Farra di Soligo per rendere omaggio al Reduce  Giovanni Feltre.


Pagina 1 di 6  >  >>

Partners

 

Assemblea 2017

Custodendo le nostre memorie, viviamo il presente per costruire il nostro futuro


Carissimi Alpini, Amici degli Alpini e Aggregati,

all’inizio del mio ultimo anno del secondo mandato da Presidente, penso sia doveroso, da parte mia, innanzitutto un grande ringraziamento a tutti per la collaborazione ricevuta; credetemi non è certo agevole fare il Presidente di Sezione di questi tempi, ma mi spinge e mi sostiene il calore e l’affetto che continuo a trovare negli incontri con voi, sempre pronti a un sorriso con una pacca sulle spalle di incoraggiamento, nonostante a volte le inevitabili non condivise idee, preferenze e simpatie. Questo, però, quando la discussione è diretta e costruttiva non mugugno sotterraneo, lo considero un punto di forza per l’Associazione, guai all’uniformità passiva di pensiero! Sottolineo con forza che, a mio parere, per crescere ancora, dobbiamo sapere e voler trasformare la comunicazione e la dialettica tra noi in partecipazione dinamica.

Custodendo le nostre memorie, dobbiamo vivere il nostro presente per costruire il nostro futuro; perché custodia non significa restare fermi guardando con ingessata nostalgia al tempo che fu, la conservazione di ideali e memorie, secondo me, non può escludere la continua ricerca di innovazione e rinnovamento. Non demandiamo ad altri il prendere le iniziative, tutti dobbiamo essere propositivi; un proverbio cinese afferma che “quando soffia il vento del cambiamento, alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento”: per la nostra Sezione, che quest’anno festeggia i suoi primi 95 anni, è il momento di sfruttare il vento che si è alzato, anche con l’apertura agli Amici degli Alpini, mettendoci in marcia per esplorare nuovi sentieri e nuovi orizzonti. Senza abbandonare i sentieri che percorriamo da anni, non cadiamo nell’errore di considerarli i soli esistenti e percorribili e, in questa ideale cordata per raggiungere nuove ambiziose vette, se qualcuno titubante rallenta, coinvolgiamolo e appassioniamolo, per poi tutti insieme, Tücc’Ün , riprendere il cammino verso un comune traguardo!

Sono momenti decisivi per il nostro futuro, dobbiamo accettare gli inevitabili cambiamenti prima di essere costretti a subirli: non trasformiamo il domani dell’Associazione in lenta agonia per colpa di una nostra sospettosa accidiosa inedia, figlia e schiava di quel blocco conservatore chiamato “ abbiamo sempre fatto così”!

Si sta avvicinando la Pasqua, permettetemi uno spunto evangelico: sentiremo parlare di due catini, uno usato per lavarsi le mani, l’altro per lavare dei piedi; a noi scegliere in quale catino mettere le mani: non prendersi responsabilità o mettersi a servizio dell’Associazione. Ricordiamoci sempre che sul nostro Cappello abbiamo un’aquila, non una pecora: come aquile dall’alto, studiamo e valutiamo sempre qualsiasi genere di argomento nel suo totale, non comportiamoci come pecore che considerano importante e unico solamente il metro quadro di erba da brucare che le circonda.

Questi sono gli obiettivi che credo prioritari per far crescere la Sezione e sono certo che abbiamo in noi tutte le capacità per raggiungerli, convinto come sono che il meglio per la sezione di Biella deve ancora venire!

Rinnovo l’appello a una maggiore presenza attiva, traformiamo la nostra vita associativa, con entusiasmo e grinta, in un momento di aggregazione sereno, non dimentichiamo mai la fortuna che abbiamo di poter essere Soci di questa meravigliosa Associazione, non viviamola con indifferenza o malcelata noia.

Chiudo ricordandovi ancora che il 2017 sarà il mio ultimo anno di mandato da Presidente: lungi da me il voler imporre una mia ricanditatura, come la volta scorsa sarete voi che dovrete darmi indicazioni in tal senso, vi ho esposto come io vorrei il futuro di questa Sezione e sarò io il primo a farmi da parte se emergerà la volontà della maggioranza di percorrere nuove strade con un nuovo Presidente.

Marco Fulcheri


  • Granta Parey

    09/07/2017

    Sport

    L'Immagine maestosa della Granta Parey (3.387 m.), simbolo della Valle di Rhêmes, compare su tutte le foto ricordo che gli alpini hanno potuto scattare in questo suggestivo angolo della Valle d’Aosta.

    .

  • Val Sangone

    18/12/2016

    Protezione civile

    Nei giorni 7,8,9 Ottobre si è svolta l'esercitazione di protezione civile del 1° Raggruppamento in Val Sangone

    .